Bagnoli del Trigno

Marcia contro cementificio a Punta Penna

Alcune centinaia di persone hanno partecipato alla marcia pacifica e silenziosa contro il cementificio nella zona industriale di Punta Penna a Vasto perché "incompatibile con il turismo e l'ambiente". Aderenti e semplici simpatizzanti del Wwf, Italia Nostra del Vastese, Legambiente, Arci, Confesercenti e numerosi cittadini hanno sfilato per opporsi all'inizio della produzione dello stabilimento che è collocato nella fascia di rispetto della riserva naturale di Punta Aderci. Un atto di denuncia cresciuto anche per l'impegno del gruppo spontaneo di cittadini che si è ritrovato dopo essersi dato appuntamento attraverso una pagina di Facebook. "Questo progetto - dicono gli organizzatori - è in deciso contrasto e incompatibile con la vocazione turistica e di protezione ambientale del posto. Così, ad oggi, tutto il territorio è sottoposto all'attacco di chi vuole fare di Punta Penna solo un luogo di speculazione industriale".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie